COME GESTIRE I 42 FATTORI CHE INFLUENZANO LA GLICEMIA

Spread the love

Controllare tutte e 42 le variabili è impossibile, ma è fattibile concentrarsi su quelle che hanno un impatto maggiore:

1 Quantità di carboidrati
2 Tipo di carboidrati
3 Dose dei farmaci
3 Tempi dei farmaci
5 Frequenza dei controlli della glicemia

I carboidrati sono la più grande causa dei picchi di glicemia. Di conseguenza, ridurre i carboidrati è una delle più importanti variabili nel diabete. Puntare ad assumere meno di 30 grammi di carboidrati alla volta, privilegiando i carboidrati provenienti da fonti ad alto contenuto di fibre: noci, semi, verdure e bacche. Se questo è un grande passo avanti, fare colazione a basso contenuto di carboidrati è un ottimo punto di partenza.
Il monitoraggio della glicemia è il modo migliore per imparare ciò che funziona per una gestione più sicura del diabete, magari con doppi controlli. Ad esempio, controlla il glucosio subito prima di mangiare e poi 2-3 ore dopo.
Domande da porsi sul tema del monitoraggio della glicemia: “Quando è la mia glicemia nel range (70-180 mg / dl o 70-140 mg / dl, a seconda dell’obiettivo) quali comportamenti e scelte potrebbero essere alla base di questo risultato. Quando il mio livello di glicemia aumenta costantemente (oltre 180 mg / dl) o scende sotto a 70 mg / dl ?.

Quali potrebbero essere le scelte alimentari e motorie utili per mantenere valori di glicemia stabili?

Ci sono ancora molte persone con diabete che non utilizzano la dose ottimale di farmaci (specialmente l’insulina); o potrebbero beneficiare di un diverso schema di dosaggio. L’insulina che viene assunta più volte al giorno ha una elevata flessibilità di dosaggio. Ad esempio, assumere l’insulina durante i pasti 20 minuti o meno (a seconda del tipo di insulina) prima di mangiare può fare una grande differenza sulla glicemia postprandiale, specialmente a colazione o quando si assumono più di 30 grammi di carboidrati in una sola volta. Lo stesso può valere per l’iniezione di alcune delle insuline basali, (es. Lantus / Levemir). Il modo migliore per ottimizzare la dose del tuo farmaco è ottenere dati sulla glicemia più frequenti e parlarne con il tuo Diabetologo.
RICORDA CHE LA PERFEZIONE DEL DIABETE È IMPOSSIBILE, MA L’APPRENDIMENTO E IL MIGLIORAMENTO NON FINISCONO MAI.

Autore dell'articolo: Dario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *